In queste vignette gli sviluppi delle trasmissioni in Radio stimolano la fantasia e l’ardimento degli altri fumettoni

La nostra radio a fumetti va seguita scena dopo scena perché ogni vignetta segue la precedente in un racconto seriale ricco di umorismo

LA RADIO LIBERA DI GASPARI – SCENA 71

6

VIGNETTA 283

GHIRUS DE POPIS: Ma non è che a ‘sti cuginis dei dee-jay venga poi in mente di lavorare? POPUS DE POPIS: Impossibile! La nostra Associazione vieta la partecipazione a chi esercita qualsiasi forma di lavoro. Questo non impedisce tuttavia di osservare chi lo svolge….

VIGNETTA 284

GHIRUS DE POPIS: Infatti a me piace molto osservare il lavoro dei giardinieri sudatis stando qui comodo sulla terrazzas! POPUS DE POPIS: Io trovo ancor più riposante osservare il lavoro dei pensatori giù nella biblioteca vuotas!.

VIGNETTA 285

TIFOSAS: Allora ci organizzeremo addobbando mezzo salone per il suo Fan Clab e mezzo per quello di Nervosus! ELISAS DE HITLERIS: Non ce n’è bisogno! Il Fan Clab di Nervosus potrà aver degna e intera rappresentanza nelle toilettes dell’istituto!

VIGNETTA 286

PASTICCIONAS: Gira che ti rigira, con le tue trovate finiamo sempre nel cessus! TIFOSAS: È sempre meglio avere un progetto per uscire dal gabinettus, piuttosto che finirci dentro senza capire il perché

LA RADIO LIBERA DI GASPARI – SCENA 72

VIGNETTA 287

NERVOSUS: All’Ospite Eccelsus, secondo il Galateus, deve essere permesso tutto! GIANDUIUS: E come potrei impedirlo, essendo legato come un salame marcios? NERVOSUS: Se non tace alla svelta, le chiudo anche la bocca con lo scotch marrone!

VIGNETTA 288

NERVOSUS: La prima regola del perfetto radiologos è di fare i propri comodi dopo aver preso possesso della Radio! GIANDUIUS: Ma la Radio è di Gaspare: cosa ci dirà poi? NERVOSUS: E a meeeee?

VIGNETTA 289

GIANDUIUS: E lei, a casa sua, quali comodi farebbe? NERVOSUS: Quando sono da solo da casa mi alleno a dire un sacco di parolacces! GIANDUIUS: Noooo, qui in Radio, nooo!

VIGNETTA 290

NERVOSUS: Sono così allenato che la posso sfidare in diretta radio a un torneo di parolacces! GIANDUIUS: Non vale così: non mi dà neanche il tempo di ripassare il manuale del buzzurrus!

LA RADIO LIBERA DI GASPARI – SCENA 73

VIGNETTA 291

ELISAS DE HITLERIS: Allora qua ai lati appenderete le mie foto in livrea, mentre al centro voglio una mia statua! ULTRAS: Ma non abbiamo sue statue in magazzino! TIFOSAS: Potremmo sempre immortalarla con una colata di cementus in testa!

VIGNETTA 292

ELISAS DE HITLERIS: Si vede che mancate di iniziativa! Basta prendere un mio poster, ritagliare la mia figura e disporla in piedi incollandola a una base rigida! ULTRAS: Ci dovrebbe però dare il permesso di tagliare una pianta dal giardino in modo da riprodurre il cespuglios che ha in testa!

VIGNETTA 293

ELISAS DE HITLERIS: E ora via, sciò, chi non si occupa dei quadri vada a mettere la cera nel seminterratus! MARGHERITAS: Ma sono 1000 metri quadrati di pavimenti, in calcestruzzo greggius!

VIGNETTA 294

PASTICCIONAS: E ora cosa faremo? TIFOSAS: Niente, sin che lei non controlla! Intanto voi realizzate la sua statua-sgorbius, mentre io e Ultras ci occuperemo del poster di Nervosus! ULTRAS: Sempre che l’Elisas non statuizzi sotto una colata di cementus!

LA RADIO LIBERA DI GASPARI – SCENA 74

VIGNETTA 295

LIVIAS DALLA PIVAS: E chi darà l’allarme-bombas necessario a far allontanare i dee-jay dalla Radio?RENATUS DE PIRLONIS: Per quello, potrei telefonare anch’io! LIVIAS DALLA PIVAS: Sì, così’ ti daranno subito del cretinus appendendoti la cornetta in faccia!

VIGNETTA 296

LIVIAS DALLA PIVAS:: Ma allora, costoro, a che servirebbero? RENATUS DE PIRLONIS: Giusto, costoro, a che servirebbero? IMITATORI DEL PUT: Giusto, costoro, a che servirebbero?

VIGNETTA 297

RENATUS DE PIRLONIS: Immagino voi sappiate fare una telefonata IMITATORI DEL PUT: Immagino voi sappiate fare una telefonata LIVIAS DALLA PIVAS: Siamo a postos!

VIGNETTA 298

RENATUS DE PIRLONIS: Vista la gran capacità di ripetere, basta dar loro un biglietto con la frase! LIVIAS DALLA PIVAS: Sempre ammesso che quei rimbesuitis siano capaci di leggere! FONISTUS: L’intercettazione si fa ancora più interessante!

LA RADIO LIBERA DI GASPARI – SCENA 75

VIGNETTA 299

NERVOSUS : Adesso inizieremo la gara di parolacces insultando gli ascoltatori ad uno ad uno secondo i loro difetti fisici! GIANDUIUS: Ma come possiamo vedere tali difettis, se siamo chiusi qua dentro la Radio?

VIGNETTA 300

NERVOSUS : Lei si immagini degli sgorbi cessonis, e poi li insulti fantasiosamente! GIANDUIUS: Non penso che Gaspare sia molto felice dell’idea!

VIGNETTA 301

NERVOSUS : Mi scusi, lei invita l’Ospite Eccelsus, e lo vorrebbe limitare alla solita intervista combinata, degna al massimo di un merluzzo in salmì? GIANDUIUS: A dir il vero non l’avevo neppure invitata!

VIGNETTA 302

GIANDUIUS: Inoltre non s’era mai sentito d’un ospite eccelso che lega il regista come un salame marcios! NERVOSUS : Si doveva informare meglio! Anzi, vista la sua ignorante pedanteria, le chiuderò anche la bocca con lo scotch marrone!

La Radio Libera di Gaspari a fumetti prosegue, pubblichiamo una scenetta a settimana

SCORRI NELLA STORIA

SCENE 71 – 75

SCENE 81 – 85

SCENE 86 – 90